Pubblicità & Promozione

Web Marketing & Reputazione Online

Pubblicità & Promozione

12 Dicembre 2017 Servizi 0
Cristian Parrella | Web Marketing e Social Media

Sono molto contento che tu sia qui, ho scritto questo articolo per farti capire cosa intendo per “farsi pubblicità sul web” e a cosa mi riferisco quando ti dico di “non restare nel passato”, ma prima ho bisogno di ricordare il passato con te, ma non gli antichi romani, mi basta tornare al 2003.

Come eravamo 🙂

Nel 2003 avevo la televisione a tubo catodico, quando mi avvicinavo con la testa mi faceva alzare i capelli (ah..è vero, avevo i capelli!)Le grandi marche commerciali (i grandi brand diremmo ora) potevano contare quasi unicamente sulla televisione per creare in noi consumatori delle necessità o suggerirci un nuovo bisogno. La televisione era un luogo, un luogo culturale; il telegiornale all’ora di pranzo o cena era un appuntamento sacro, era la tv che ti diceva quando pensare e quando desiderare qualcosa attraverso la pubblicità.

A casa mia alcuni conduttori televisivi erano persone di famiglia e promuovevano, spesso per annate intere, lo stesso prodotto  o la stessa azienda: alcune grosse marche spopolavano sul mercato perché venivano associate ai volti noti dell’epoca: attori, cantanti, sportivi, opinionisti e tuttologi vari; chissà quanti ricordi hai in questo momento…

Qualsiasi programma vedessi, c’erano delle lunghe pause pubblicitarie.Anche adesso ci sono, ma allora la televisione era l’unico tentativo di interattività, le campagne pubblicitarie erano per lo più passive, noi eravamo spettatori passivi, venivamo divisi per fascia oraria e per tipologia di programma e gli inserzionisti spingevano i loro messaggi in questa arena.

… e i giornali di quel tempo?

La carta stampata c’era eccome, andava molto più di oggi, ma non poteva reggere il confronto con la televisione. Essere in tv era la dimostrazione di avere conquistato la pole position, di contare davvero nel mondo commerciale.

Come siamo 😉

Oggi io posso decidere quando guardare le notizie, quando acquisire nuove informazioni, quando cercare un film o una serie tv e quando lasciarmi influenzare dalla pubblicità.

In poco più di 10 anni, la pubblicità ha subito una rivoluzione senza precedenti, inaspettata e potente. La concorrenza tra fonti di informazione è talmente elevata che ora i palinsesti delle reti televisive non decidono più nulla in campo pubblicitario, o meglio, le pubblicità televisive ci sono ancora ma è il pubblico che è cambiato.

Non sono più passivo, ora sono attivamente impegnato con il mio cervello a cercare le migliori fonti, le migliori informazioni e all’orario che preferisco: ecco perché la pubblicità sul web ha rivoluzionato un settore che sembrava essere monopolio delle emittenti tv.

Pubblicità Web vs Pubblicità TV:  4 – 0 !

Ogni volta che valuti un investimento pubblicitario ricorda che la promozione web batte 4-0 la pubblicità tradizionale, in questi 4 punti ti spiego ogni singolo goal della nostra squadra:

  1. Il primo goal, è il momento della pubblicità: sai quando viene effettuato un inserimento commerciale in un programma televisivo? Proprio nei momenti di maggiore interesse, mentre nel film sta succedendo qualcosa di interessante.
    Attenzione: questa particolarità, spesso ci spinge a provare un fastidio, come un disprezzo verso la pubblicità che interrompe le cose che ci piacciono, uno scudo invisibile che non permette all’inserzionista di raggiungere lo spettatore. La pubblicità su internet è molto meno invasiva, molto meno violenta, non interrompe né lacera il tuo programma preferito, anzi, talvolta compare proprio mentre cerchi un prodotto o servizio simile o negli orari in cui è più facile che tu stia cercando qualcosa di specifico, talvolta migliora direttamente le nostre ricerche: questa è una bella differenza non credi?
  2. La seconda palla in rete: la possibilità di trovare esattamente i tuoi obiettivi. La pubblicità televisiva si basa su un concetto antico, avrai certamente sentito parlare della legge dei grandi numeri: le grandi marche sparano nel mucchio nella speranza di colpire qualcuno, mi spiego: inviare un messaggio a milioni di destinatari, compresi quelli che non saranno mai interessati, comporta necessariamente una grande perdita dell’investimento.
    La pubblicità sul web, invece, ti consente di mostrare il tuo prodotto o servizio a determinate fasce di persone, magari interessate a prodotti simili ai tuoi o che magari hanno già acquistato da te. Il web offre delle categorie di utenti molto più selezionati rispetto alla televisione o alla radio quindi il messaggio viene concentrato sui possibili interessati
  3. Il terzo goal viene segnato con i dati statistici: chi si affida alla pubblicità tradizionale non ha alcun modo di analizzare i dati statistici delle sue campagne, piuttosto semplicemente spera che vadano in porto o peggio si sentirà dire da improvvisati santoni della pubblicità che il loro investimento ha fruttato o non ha fruttato per motivi poco dimostrabili.
    Chi si promuove su web ottiene sempre, su qualsiasi piattaforma decida di investire, i dati statistici (in gergo: Analytics o Insights). Non immagini quante preziose informazioni possano essere estratte da questi dati! Età, sesso, orario, regione di provenienza, cellulare usato, sistema operativo del computer, il tempo di permanenza e molti altri che ti saranno utili per capire come migliorare sempre il tuo messaggio.
  1. Il quarto goal, quello con cui la partita è stravinta è il costo! Quanti di noi possono permettersi una pubblicità in tv o al cinema? Sul web non c’è questo gradino: puoi iniziare una campagna anche con poche decine di euro, sul web c’è posto per tutti, il segreto è indirizzare il messaggio in modo adeguato!

Grazie per aver letto questo articolo, spero che ti sia utile per non incappare nell’ennesimo venditore di fuffa ed orientarti al meglio per la tua attività. Se vuoi analizzare la possibilità di pubblicizzarti sul web, scegliendo tra Google, Facebook, LinkedIn o Bing contattami, studieremo insieme i tuoi clienti potenziali e troveremo una soluzione ottimale: non aver paura di mettere il turbo alla tua attività: aspetto tue notizie: scrivimi al link contatti di questo sito e ci conosceremo!

A presto, 

Cristian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *